Guida per scegliere il tuo divano

divano1Se facessimo un sondaggio su quale dei mobili di una casa è il più importante, siamo certi che al primo posto troveremmo il divano. Il perchè è presto detto, molte persone ritengono che in una casa non dovrebbe mai mancare un buon letto e un comodo divano, considerando tutto il resto del mobilio secondario.

In effetti, a livello mondiale, questo è uno dei mobili più utilizzati, basti pensare che è quello dove schiacciamo i nostri migliori sonnellini, condividiamo i momenti più belli con la famiglia e gli amici, leggiamo e guardiamo la tv.

Quindi quando è il momento di sostituirlo o di comprare il primo divano per la vostra casa, essendo un investimento di un certo livello, occorrerà sceglierlo considerando diversi fattori: stile, colore, materiale, piazze, dimensioni, comfort, ecc…

Oggi il mercato offre una scelta davvero infinita di vari tipi di divani di ogni forma, dimensione e prezzo tra i quali potremo sicuramente trovare quello che meglio risponde alle nostre esigenze.
Passiamo ad analizzare tutte le possibilità che ci vengono offerte.

Divano ad L
Un divano a L, o due divani disposti perpendicolarmente simulando quello è la migliore scelta per una sala grande. In questo caso, in funzione dello spazio disponibile, di solito si usa accoppiare un divano grande (3 posti) con uno più piccolo (2 posti).
Il divano ad L è particolarmente indicato per le famiglie numerose.

Divano angolare
Per la sua conformazione, permette di sfruttare gli angoli delle pareti offrendo un maggior numero di posti. Il loro utilizzo maggiore è nelle sale di dimensioni ridotte. Anche questi divani sono consigliati a famiglie composte da molti membri.

Divano componibile
Il successo dei divani componobili è dovuto alla possibilità di utilizzare gli spazi nel modo migliore anche nelle sale di modeste dimensioni e forma irregolare. Le varie sedute sono scomponibili e quindi possono essere collocate e rimosse facilmente dove si vuole fino a trovare la migliore disposizione. Sono disponibili diversi tipi di moduli, con o senza schienale, braccioli, poggiapiedi, ecc…

Divano con penisola
Come dice il nome, al divano è accoppiata una chaise longue che permette di allungare le gambe e tenerle completamente estese. La penisola può essere anche staccata dal divano e collocata dove si vuole fornendo diversi posti a sedere. Si accosta bene ad arredamenti in stile moderno ed è particolarmente indicato per le sale strette di forma rettangolare.

Divano letto
E’ il classico divano multifunzionale che tutti conosciamo per la comodità che offre di fungere da divano durante la giornata e trasformarsi in letto singolo o matrimoniale di notte. E’ da sempre la soluzione ideale per le piccole case dove manca una camera per ospitare parenti o amici. Si trovano belli ed economici su internet, http://www.decoitalia.it/divani-e-poltrone/divani-letto.html

Divano Chester
E’ il classico divano inglese simbolo di lusso e prestigio, con lo schienale trapuntato e imbottito e con i caratteristici braccioli ricurvi. Le seu origini risalgono al XIX secolo quando veniva usato in particolare per arredare gli esclusivi club privati dell’epoca a Londra. Sono quasi immancabili negli arredamenti in stile classico retrò.

Divano ergonomico
Il comfort spinto al massimo livello caratterizza questa tipologia di divani. Tecnologicamente avanzati, alcuni sono dotati di motori elettrici, hanno lo schienale reclinabile e regolabile in altezza, inoltre i sedili hanno delle estensioni che permettono di stendere le gambe fino a diventare quasi un letto. Sono il massimo per guardare la tv, leggere, fare un sonnellino, ecc…