Contador, Giro d’Italia da record

giro italiaIn nessuno sport come nel ciclismo è vivo il confronto con il passato, i grandi campioni e i loro record. Al prossimo Giro d’Italia uno dei primati più straordinari della storia del ciclismo potrebbe essere uguagliato. Un record incredibile, segnato da uno dei più grandi di ogni tempo, il fuoriclasse francese Bernard Hinault.

Il campione che ha dominato la scena tra la seconda metà degli anni Settanta e la prima degli anni Ottanta è stato l’unico nella storia del ciclismo a vincere per almeno due volte tutte le grandi corse a tappe, e cioè Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta Espana.

In dettaglio Hinault ha iscritto nel suo palmares per tre volte il Giro d’Italia (su tre partecipazioni!), per cinque il Tour e per due la Vuelta. Un record unico, come sottolineato dal sito di approfondimento http://www.giroditaliaciclismo.com/, che nessuno né prima né dopo ha saputo raggiungere.

Il Giro d’Italia di Contador

Alberto Contador è a un passo da quello straordinario record che Hinault ha stabilito trent’anni fa. Il campione spagnolo ha già vinto il Giro d’Italia nel 2008, oltre a due edizioni del Tour e tre della Vuelta. Con un’altra vittoria sulle strade del Giro diventerebbe il secondo corridore nella storia del ciclismo ad aver vinto per almeno due volte tutti i grandi giri.

Ma attenzione. Il record di Contador sarebbe ancora più straordinario, forse irraggiungibile anche in futuro, se on ci fosse stata quella discussa e discutibile squalifica per la positività al clembuterolo del 2010. Senza quello strano episodio costato la revoca di un Giro e un Tour già vinti sulla strada, Contador avrebbe già raggiunto il famoso record di Hinault ed anzi vincendo il Giro d’Italia 2015 avrebbe raggiunto la stratosferica soglia delle tre vittorie in tutti i grandi giri. Qualcosa di storico e probabilmente neanche immaginabile per tutti gli altri campioni del ciclismo attuale e passato.