Alla scoperta del network marketing

marketingStiamo parlando di uno dei lavori più controversi e discussi da almeno 30 anni: si tratta del network marketing.
Anche se ci sarebbero troppe cose da dire per poter esaurire l’argomento in un semplice articolo, cercheremo di essere il più esaustivi possibile e per eventuali approfondimenti vi rimandiamo a questo articolo, sul sito di CFS360, che parla proprio di network marketing.

Cosa significa

Da una traduzione letterale del termine, si capisce che si tratta di una forma di marketing (appunto) basata sul network, ovvero sulla “rete” di conoscenze che ognuno di noi ha. Nel nostro paese è ciò che viene chiamato da decenni “passaparola”. Il network marketing, comunque, viene definito anche con un altro termine forse più esplicativo, che è il multi level marketing.
Altri termini che vengono spesso associati al concetto del network marketing in modo erroneo sono quelli come sistema piramidale, catena di sant’Antonio o schema Ponzi. Va detto che queste definizioni non c’entrano nulla con il network marketing ma sono dovute ad un’approssimazione, spesso eccessiva, che fanno le persone nell’affrontare l’argomento.

Come funziona il network marketing

Come si capisce dal sinonimo di network marketing, multi level marketing, ciò che caratterizza questo modello economico dai sistemi produttivi o di vendita che siamo abituati a vedere ogni giorno, è la distribuzione degli utili su più livelli.
Il network marketing è sostanzialmente un lavoro di vendita dove ogni venditore non è subordinato all’azienda ma è a tutti gli effetti un professionista indipendente. A sua volta, ogni venditore può arruolare altri venditori che possono fare altrettanto.
Su tutto il fatturato generato dai propri venditori, ad ogni capogruppo viene liquidata una provvigione sul rendimento della rete che, per semplificazione, possiamo dire che è più bassa man mano aumentano i sotto-livelli nella gerarchia della rete di venditori.

Il network marketing è una truffa?

Una delle accuse mosse più soventemente dai detrattori del network marketing è il fatto che sia illegale. In realtà non è così: il network marketing, nella legislazione italiana, è una forma di vendita diretta ed è regolato e tutelato da una legge apposita che è la numero 173 dell’anno 2005. Questa legge regola il network marketing ponendo dei paletti ben precisi affinchè non possa essere in alcun modo rischioso per chi vi entra e non sia uno schema piramidale. Infatti, questo decreto legislativo dice, tra le altre cose, che il sistema di multi level marketing si deve reggere sulla vendita di prodotti (e non sul reclutamento) ed inoltre deve essere possibile intraprendere il lavoro senza alcun obbligo d’acquisto di kit di campioni o licenze o corsi di formazione.

Aziende di network marketing in Italia

In Italia il network marketing ha raggiunto uno sviluppo abbastanza capillare ed eterogeneo: le aziende che vi operano sono molte e dei settori più disparati.
Andiamo infatti da aziende che propongono prodotti per la casa (Amway) a quelle che offrono integratori (Herbalife, Vemma, Organo Gold, Kyani) a quelle che invece trattano solamente servizi (Lyoness, Wision55, ACN).
Oltre agli esempi citati ve ne sono altrettante minori che, per sintesi, non citiamo singolarmente.