Torna la Serie A. L’analisi dei match dell’8ª giornata

serie-a-calcioPassata anche questa lunga sosta, causa impegni delle varie nazionali, la serie A ritorna con la sua ottava giornata e lo fa col big match tra Napoli e Roma. Il turno comincia sabato pomeriggio alle 15, orario in cui, per i soliti motivi di sicurezza, vedrà andare in scena la sfida tra seconda forza attuale del campionato e la terza.

Ma partiamo dalla capolista Juventus che affronterà l’Udinese in casa prima della sfida importante di Champions League contro il Lione. I friulani non sembrano essere un problema per la squadra di Allegri, come dimostrano anche le quote delle scommesse sul calcio di questa web. Solo 7 punti per i bianconeri di Udine, e il nuovo tecnico Delneri ha lasciato intendere che la sconfitta è roba quasi scontata, visto l’assenza di punti deboli nella Juventus. Potrebbe essere la serata di un grande ritorno in campo, quello di Claudio Marchisio che rientra dopo quasi 6 mesi dopo il brutto infortunio al ginocchio che lo ha anche costretto a non giocare l’Europeo.

La Lazio approfitta di questo suo momento positivo, dopo un inizio col freno a mano tirato, e cerca di allungare sulle concorrenti affrontando il Bologna di Roberto Donadoni, che è reduce da una sconfitta interna contro il Genoa. Inzaghi, sempre sotto “osservazione”, continua per la sua strada con caparbietà, puntando allo sviluppo del suo modo di intendere il calcio, e lo fa con tutti i rischi annessi. I rossoblu devono far fronte all’assenza di Mattia Destro, che resterà lontano dai campi per qualche tempo causa stiramento. Assenza non di poco conto, a cui Donadoni, in allenamento a porte chiuse, ha già cercato di porre rimedio.

Oltre alla Roma e alla Lazio, a 13 punti troviamo anche Chievo Verona e Milan, pronte a sfidarsi domenica nel posticipo serale. I rossoneri pare abbiano trovato una quadratura di risultati, mentre per ciò che concerne il gioco, Montella le sta provando tutte per far sì che il reparto più debole, il centrocampo, riesca a fronteggiare i pericoli. Con il grave infortunio di Montolivo, che è stato già operato al ginocchio – per lui stagione finita – sembra sia arrivato il momento per il giovane Locatelli, protagonista assoluto della rimonta contro il Sassuolo, autore del gol del momentaneo 3-3, rete di grande bellezza e di carica emotiva. Montolivo o no, un rinforzo in quel reparto è cosa obbligatoria, e non ne è consapevole solo il mister.

In programma per questa giornata c’è anche un turno di lunedì sera, che si giocherà al Barbera di Palermo, dove la squadra di Iachini affronterà il Torino di Sinisa Mihajlovic. I granata non perdono da 4 turni, 2 pareggi e due vittorie, e si godono il loro gioiello, ormai fondamentale anche per la nazionale, e si parla di Belotti. I rosanero, tra una caduta e una buona prestazione, tenteranno di portare a casa il secondo risultato utile consecutivo per la prima volta in questa stagione. Gara delicata quella che affronterà il Sassuolo, che di fronte avrà l’ultima in classifica, il Crotone, ma che deve fare punti per non perdere terreno. Le altre partite: Pescara-Sampdoria, Fioretina-Atalanta e Genoa-Empoli.