I liquidi della sigaretta elettronica con thc fanno male?

Quello della sigaretta elettronica è un vero e proprio boom per tutti coloro che hanno intenzione di ridurre al minimo il proprio vizio del fumo. In particolare, negli ultimi anni si è fatta strada la sigaretta elettronica con Thc, ossia la cannabis. Quali sono le sue caratteristiche? Fa bene o fa male?

I liquidi con THC sono legali in Italia?

Prima di tutto, bisogna effettuare una piccola precisazione. Qui in Italia, l’utilizzo e la somministrazione di Thc, cioè il principio psicoattivo delle cannabis, sono ancora illegali. Di conseguenza, le aziende dedite allo svapo senza confini utilizzano il Cbd, ossia il cannabidiolo. Si tratta di una sostanza pienamente conforme agli standard nostrani perché non psicoattiva. I vari prodotti che vengono realizzati con tali elementi sono tutti certificati e la loro origine deve essere farmaceutica. Tuttavia, non mancano i tentativi da parte di privati di dare vita ad una vera e propria sigaretta elettronica al Thc, con circa 60-70 cc di liquido che possono essere inseriti all’interno dell’apposito tubo.

Il primo aspetto che salta all’occhio di una composizione di questo genere riguarda ovviamente il suo gusto. Alcune recensioni parlano di un sapore identico rispetto a quello dell’olio di cannabis, con un retrogusto che potrebbe ridestare qualsiasi cosa. E sembra proprio questo uno dei motivi per i quali una sigaretta di questo tipo sarebbe altamente sconsigliabile, dato l’elevato effetto eccitante che la cannabis provoca al nostro organismo. Se si pensa poi alla sua fusione con un altro elemento considerato pericoloso come il tabacco, il mix potrebbe diventare un po’ troppo pesante per ogni individuo che sceglierebbe di assumere un vapore di questo tipo.

E’ dannosa alla salute?

Eppure, il concetto secondo il quale la sigaretta elettronica al Thc faccia male alla salute non appare così automatico. Diversi esperti hanno evidenziato le proprietà terapeutiche della cannabis e degli estratti ad essa collegati in qualche modo. Anzi, c’è chi parla di un forte effetto sedativo in grado di ridurre al minimo sintomi e dolori di ogni tipo. Un prodotto del genere fronteggerebbe al meglio la nausea e sarebbe ideale anche contro il diabete, l’epilessia, l’ansia, l’artrite reumatoide e le malattie cardiovascolari. Una vera e propria sostanza miracolosa in pratica, capace di generare effetti positivi che con la medicina tradizionale non sarebbero così immediati.

Ma allora i liquidi della sigaretta elettronica con Thc fanno bene o male? Come molto spesso accade in questi casi, la verità risiede nel mezzo. Ci sono aspetti positivi e negativi tutti da tenere in massima considerazione e una valutazione finale in senso assoluto non può essere effettuata. Certo, prima di assumere un prodotto di questo tipo si dovrebbe chiedere consiglio a chi è più esperto nel settore.