Consigli per scegliere il divano per un monolocale

Di per sé arredare un monolocale non è facile, poiché si ha a disposizione poco spazio e la scelta del divano è di conseguenza difficile,poiché deve essere comodo, funzionale e soprattutto che non riempia troppo i pochi spazi a disposizione…quindi, qual è la scelta più adatta? Scopriamola!

Il divano letto e la sua funzionalità

La scelta tradizionale ricade spesso sul divano letto, una soluzione ottima per chi non può avere una stanza da letto. Nella scelta bisogna dare particolare attenzione alla comodità sia del letto che del divano, ed è consigliabile che il primo sia più confortevole rispetto all’altro, poiché è più importante il riposo notturno che il relax a livello funzionale. Inoltre per far sì che il divano perduri nel tempo è importante tener conto della robustezza del tessuto e della resistenza del meccanismo di apertura e chiusura del letto.

Risultati immagini per divano letto

Altri modelli di divano: a “L” o angolari?

La regola basilare per scegliere il divano perfetto per il nostro monolocale è dettata dalla sua forma. Essa deve essere armoniosa con le dimensioni dell’ambiente per far sì che il divano non diventi un ostacolo nella vivibilità del locale. Per scegliere la forma bisogna tenere presente la posizione degli altri mobili nell’ambiente,la posizione del divano stesso e la distanza tra il divano e un’ipotetica tv, che dev’essere di almeno 90cm.

Forme di divani  molto adattabili sono i divani a L, molto flessibili anche in un ambiente piccolo, funzionali e la parte più corta può fungere da chaise-long per il relax. Unica pecca? Il costo elevato! La seconda scelta può essere un bel divano angolare, perfetto quando cucina e living sono condivisi, il divano ha così la funzione di separare un’area dall’altra.

La scelta del colore è importante?

Da tenere conto prima di comprare un divano è la scelta del colore, che deve seguire lo stile d’arredamento che ci siamo prefissati e il colore delle pareti. Ad esempio, se si vuole seguire uno stile moderno, si può spezzare la neutralità dell’ambiente con tinte accese, oppure seguire la linearità con il bianco o il nero. Anche la  luminosità del monolocale ha la sua importanza.

Ad esempio è sconsigliato per un ambiente scarsamente illuminato le tinte scure, che “chiuderebbero” l’ambiente rendendolo soffocante. Se invece non si ha troppa voglia o tempo di dedicarci a questo tipo di scelta, i colori neutri bianco, crema e grigio si adattano a tutti gli stili e sono intramontabili!