Quanto costa mantenere uno scooter?

Lo scooter viene considerato il mezzo più adeguato alla circolazione cittadina. Spende ed inquina meno della sua cugina automobile, ma quale e quanto costa la sua manutenzione?

Primo scoglio: l’assicurazione

Lo scooter 50cc è il sogno di ogni adolescente che sogna la sua libertà ed indipendenza, ma può essere anche l’incubo per i genitori. Secondo le statistiche la maggioranza degli incidenti stradali vedono coinvolti i ciclomotori di cilindrata tra i 50 e i 125 cc; ciò non sfugge alle compagnie assicurative che, tenendo conto di età, sesso e città di residenza, rendono il costo medio dell’assicurazione di uno scooter molto alta.

Se si vuole risparmiare bisogna prendere in considerazione i preventivi delle agenzie e chiedere info alla propria nel caso pratichi degli “sconti fedeltà”.

Bollo e revisione, non ti scordar di loro!

Oltre all’assicurazione bisogna tenere conto anche del bollo e della revisione, che avviene la prima volta dopo quattro anni e in seguito diventa a scadenza biennale, con costi che oscillano tra i 45 e i 65 €.

Attenzione! Se non si fa la revisione in caso di incidente l’assicurazione potrebbe chiedere indietro i soldi versati per il risarcimento; a questo pericolo s’aggiunge il pericolo di incorrere alla sanzione amministrativa.

Infatti circolare senza la revisione non effettuata entro i termini previsti vi sarà una multa da 159 a 639€, che sale fino ad un massimo di circa 7300€, più il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni e ritiro del libretto di circolazione.

La manutenzione

La manutenzione consiste nel controllo periodico del mezzo e di:

  • freni (le pastiglie vanno cambiate all’incirca ogni 1500/2000 km)
  • cinghia (rigorosamente ogni 12500 km massimo)
  • candela/e
  • carburatore
  • marmitta
  • gomme (e i battistrada dello spessore giusto per evitare spiacevoli cadute e scivolamenti)
  • olio (tra i 4 e i 6 mila km)

Alcune operazioni di manutenzione ordinaria possono essere fatte con il metodo “fai da te”, ma per cose più serie ed impegnative è bene rivolgersi al proprio meccanico di fiducia che provvederà a rendere sicuro il proprio scooter. Da soli si può provvedere al cambio dell’olio, alla pulizia delle candele e del carburatore.